MENU

Tag | Condanna

Reati urbanistici e paesaggistici: il giudice non può ordinare la demolizione delle opere abusive o la rimessione in pristino dello stato dei luoghi pronunciando sentenza di non punibilità ai sensi dell’art. 131 bis c.p. (Cass. Pen. Sez. III – 48248/2018)

23 Ott 2018 - Sentenze

Reati urbanistici e paesaggistici: il giudice non può ordinare la demolizione delle opere abusive o la rimessione in pristino dello stato dei luoghi pronunciando sentenza di non punibilità ai sensi dell’art. 131 bis c.p. (Cass. Pen. Sez. III – 48248/2018)

In materia di reati urbanistici e paesaggistici, disciplinati  rispettivamente dall’art. 44 d.P.R. n. 380/2001 e dall’art. 181 D.Lgs. n. 42/2004, il giudice penale può ordinare la rimessione in pristino dello stato dei luoghi o la demolizione dell’opera abusiva solo in caso di  pronuncia di condanna ex art. 533 c.p.p. Ne deriva che – afferma la Terza Sezione della […]

Riforma in appello: in caso di riforma della sentenza di condanna non è necessario risentire i testimoni (Cass. Pen. Sez. Unite – 14800/18)

3 Apr 2018 - Sentenze

Riforma in appello: in caso di riforma della sentenza di condanna non è necessario risentire i testimoni (Cass. Pen. Sez. Unite – 14800/18)

In caso di riforma della sentenza di condanna, con assoluzione dell’imputato, non può essere imposto alla Corte d’Appello di procedere alla rinnovazione dell’audizione delle testimonianze ritenute decisive; ciò, differentemente dalla riforma della sentenza di assoluzione in primo grado, per la quale è necessaria (anche per l’espressa indicazione legislativa, ex art. 603 comma 3-bis c.p.p.) la rinnovazione […]

Associazione mafiosa: le esigenze cautelari non possono essere desunte dalla sola sentenza di condanna (Cass. Pen. Sez. VI – 13750/16)

6 Apr 2016 - Sentenze

In tema di associazione mafiosa l’art. 275 co. 1 bis c.p.p., che consente al giudice che ha emesso una sentenza di condanna nei confronti dell’imputato di emettere a suo carico un’ordinanza custodiale, non va interpretato nell’ottica di una presunzione di legge, essendo piuttosto necessaria una valutazione che involga la sussistenza concrete di esigenze cautelari e che […]